Le Repliche (aka “sapete cosa c’è d’estate alla tv?)

Sono entrata in un tunnel brutto, bruttissimo. Io l’ho detto che l’estate è un brutto periodo per fare delle cose. L’estate è una stagione nostalgica,  tornano i ricordi e ti viene un’incredibile voglia di  rivedere tutte le persone che non vedi da una vita. L’estate è un tempo straordinario, nel senso che è fuori dal tempo ordinario, è un tempo presente, un tempo passato e nostalgico e un tempo futuro e imminente, fatto di scelte che tu non hai la lucidità necessaria di prendere. Proprio per questo l’estate è una grande stagione per vedere la televisione, perché molto spesso ti capita di annoiarti e fare zapping tra i canali del digitale terrestre e sapete cosa c’è alla d’estate alla tv? Le repliche! Repliche ovunque! Ed è così che resti fregata malamente, perché nel corso dell’anno, la tele non hai mai tempo di guardarla e non incappi nei tunnel-senza-uscita proposti da tutti i programmi più inutili della storia, come “Non ditelo alla sposa”, “4 matrimoni”, “Hell’s Kitchen”, “Fratelli in affari” e potrei continuare all’infinito. Ma è ovvio che la forza di volontà è sempre molto precaria e di tunnel ne hai già cambiati parecchio, ma tutti arredati con gusto!

Ed è successo l’inevitabile. Ho visto Masterchef Italia e mi sono innamorata. Ero riuscita a starci ben lontana, nonostante abbia in casa mia madre pienamente addicted e una serie di persone che “no, stasera non posso perché c’è Mastechef”. E invece è successo, è successo come mi capita di solito di finire dentro ai tunnel: per amore. Perché ti appasioni alle cose? Perché ti piacciono, perché le ami, anche se questa storia di innamorarsi con una tale velocità dovrebbe finirla. E la barba di Cracco “lo strunz” fa proprio un certo effetto, gli occhialetti e l’accento bolognese di Barbieri hanno del fascino su di me, Joe, mmmh non ho opinioni in merito al momento se non “che cazzo ci faccia lì, non l’ho ancora capito”, ma i concorrenti sono l’amore infinito, perché ti fanno ridere, emozionare, incazzare a bestia, e ai pressure test ti proprio venire l’ansia, poi quando individui la cerchia dei tuoi preferiti, arriva la fase “piena addicition”. Infatti mi sono innamorata di un concorrente, fattibile no? As usual, d’altronde.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...